Letture corsiniane

Vincenzo Schettino, Mondi inesplorati – La materia in condizioni estreme

Data: 11/06/2023

Ore 11: Visita della Biblioteca Corsiniana e della mostra Rara Herbaria
Ore 12: Lettura Corsiniana, Sala di Scienze Fisiche

Prenotazione obbligatoria: https://forms.gle/5v7P1YkCHqXFEJwa6
Diretta streaming sui CANALI LINCEI

Vincenzo Schettino è professore emerito di chimica fisica dell’Università di Firenze e socio dell’Accademia dei Lincei. Si è occupato della struttura e degli aspetti chimicofisici della materia, di spettroscopia molecolare, di stato solido, di chimica computazionale, chimica ad altissima pressione, delle relazioni della scienza con l’arte e la letteratura. Ha partecipato al gruppo che ha dato vita al LENS, una struttura internazionale aperta per lo svolgimento di ricerche avanzate sul laser e sulle sue applicazioni in fisica, chimica, biologia, medicina. Nel 2005 ha ricevuto il premio linceo del Presidente della Repubblica per la catalisi laser che consente di ottenere polimeri di estrema purezza.

I “mondi inesplorati” dei quali ci parlerà nella sua “Lettura Corsiniana” si riferiscono alle realtà del nostro e di altri pianeti, di corpi celesti e di sistemi di laboratorio soggetti a pressioni altissime, fino e oltre un milione di atmosfere. In queste condizioni la materia mostra comportamenti strani e sorprendenti, molto diversi da quelli esibiti nelle normali condizioni di pressione atmosferica. Dopo una breve storia delle alte pressioni e un cenno ai metodi sperimentali di studio disponibili oggi, verranno illustrati gli strani comportamenti della materia ad alte pressioni con riferimento a sostanze semplici o elementari della vita quotidiana come ossigeno, azoto, anidride carbonica, carbone. Attraverso questi esempi verranno approfondite le implicazioni e le applicazioni della scienza delle alte pressioni in vari campi: le scienze planetarie, l’astrofisica, la scienza dei materiali, la biologia e la biotecnologia, la scienza di base.

Programma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commenti sul post